Archives for May 2012

Scoprite Trieste

State of the Net 2012 si terrà il 22 e 23 giugno a Trieste, una delle città più belle (e meno “celebrate”, secondo Lonely Planet) del mondo.

The Love Lamp

Per scoprire la città vi consigliamo di visitare la pagina dedicata del sito di TurismoFvg, l’agenzia di promozione turistica regionale che è partner di State of the Net.

MAPPA | Tutti i punti chiave sono sulla mappa dedicata su Google Maps

LOCATION | State of the Net si svolge al Magazzino 26 del Porto Vecchio, una ex area portuale a due passi dal centro città. Dalla stazione centrale di Trieste è una passeggiata di circa 1,5 km, ma è attivo un bus navetta gratuito che parte ogni 30 minuti da piazza Duca degli Abruzzi 1 (di fronte all’ufficio Aci, vedi mappa). In taxi dalla stazione o dal centro città si dovrebbero spendere non più di 5 euro.

HOTEL E PERNOTTAMENTO | Vi possono dare una mano a trovare una sistemazione a misura delle vostre esigenze i repertori di TurismoFvg, le recensioni di Tripadvisor per gli hotel e i bed & breakfast triestini e la lista di strutture locali su airbnb.

COME ARRIVARE IN AUTO | Puntare Trieste sul navigatore, percorrere la A4 (informazioni sul traffico sul sito di Autovie Venete), uscita Sistiana, proseguire sulla Statale Costiera (SS14). Prima dell’ingresso in città, in viale Miramare, sulla destra si trova una deviazione con un’insegna “Esposizione fieristica”. In pochi metri si arriva al Magazzino 26, dove c’è un ampio parcheggio. Le coordinate geografiche precise sono 45.666090, 13.761806.

COME ARRIVARE IN TRENO | Dalla stazione di Trieste Centrale si può raggiungere a piedi la fermata del bus navetta gratuito in piazza Duca degli Abruzzi 1 (vedi mappa) oppure prendere un taxi per pochi euro o anche fare una passeggiata all’interno del Porto Vecchio di Trieste (Google Maps dice: 21 minuti a piedi).

COME ARRIVARE IN AEREO | Si atterra all’aeroporto di Trieste-Ronchi dei Legionari. Sono attivi collegamenti giornalieri Alitalia con Roma, Milano Linate e Napoli, Lufthansa con Monaco di Baviera, Ryanair con Londra Stansted. Dall’aeroporto sono disponibili collegamenti via autobus, oppure taxi (circa 50 euro).

ALTRE DOMANDE? | Siamo pronti a rispondere a centinaia di email pur di farvi passare una grande esperienza a State of the Net. Quindi, anche per questioni banali o logistiche, scrivete pure a mail@sotn.it.

Andrew Keen

Andrew Keen è un imprenditore della rete, nel 1995 ha fondato Audiocafe.com, portandola a diventare una tra le più popolari destinazioni tra le web-companies della prima generazione.

Oggi è il conduttore di “Keen On”, un popolare chat show ospitato da Techcrunch, è opinionista per CNN e per diversi altri quotidiani e network televisivi in giro per il mondo.
Andrew è anche uno speaker di successo, parlando frequentemente dell’impatto delle tecnologie digitali sul business, la scuola e la società del 21mo secolo.
Nel 2007 ha pubblicato “CULT OF THE AMATEUR: How The Internet Is Killing Our Culture”, libro di successo, tradotto in 17 lingue.
L’ultimo libro di Andrew, “DIGITAL VERTIGO: How Today’s Social Revolution Is Dividing, Diminishing and Disorienting Us”, è appena uscito.

Luigi Contu

Luigi Contu, 49 anni, è direttore dell’Agenzia ANSA. Inizia la sua attività giornalistica negli anni Ottanta nella redazione del giornale economico Ore 12.

Quindi passa alla redazione economica dell’ANSA, dove viene assunto nel 1987 dopo due anni di collaborazione. Nel 1990 approda alla redazione politico-parlamentare: prima si occupa di economia e finanza, seguendo il lavoro delle commissioni parlamentari e l’attività del governo sul fronte dei conti pubblici. Poi allarga il proprio campo fino alla politica.

Quando Giulio Anselmi, oggi presidente dell’ANSA, diventa direttore dell’Agenzia nel 1997 chiama Contu a guidare la redazione politica. Sotto la direzione di Pierluigi Magnaschi, viene nominato vicedirettore con il compito di coordinare l’informazione politica ed i rapporti con il mondo istituzionale. In quegli anni viene eletto prima segretario e poi vicepresidente della Associazione Stampa Parlamentare.

Nel 2004 passa a Repubblica quale capo degli interni. Nel giugno 2009 viene nominato direttore dell’ANSA, prima agenzia italiana e quarta al mondo, che produce ogni giorno migliaia di notizie dall’Italia e da tutto il mondo.

Moleskine partner di State of the Net (e i taccuini per le idee dei nostri partecipanti)

Moleskine è un partner tecnico di State of the Net. I nostri partecipanti (non ti sei ancora registrato?) riceveranno (fino a esaurimento scorte) un magnifico taccuino Moleskine realizzato con amore e cura per State of the Net 2012. [Read more…]

Marco Formento

Marco ha iniziato a lavorare con De Agostini Publishing nell’aprile del 2010, in qualità di Global Digital Director e con l’incarico di progettare e sviluppare la strategia digitale della casa editrice per tutti i suoi mercati. Partendo dalla sede di Novara, gestisce un team internazionale con base, oltre che in Italia, nel Regno Unito e in Giappone.

Prima di De Agostini, Marco ha gestito le properties digitali de Il Secolo XIX, e prima ancora ha ricoperto il ruolo di Global Marketing Director di una multinazionale impegnata nel settore dell’eLearning con base a San Francisco. L’inizio della sua carriera ha visto Marco fondare, nel 1994, una delle prime agenzie di servizi digitali in Italia, specializzata nei servizi al mercato editoriale. E’ laureato in Letteratura e ha un master in Marketing.

Marc Canter

Marc Canter, CEO di Digital City Mechanics, è uno dei primi imprenditori multimediali e ha iniziato la sua carriera fondando un’azienda chiamata Macromind (e poi Macromedia), la prima azienda multimediale e la creatrice del primo multimedia player, quello che oggi conosciamo con il nome di Flash.

La principale passione attuale di Marc è iniziata 20 anni fa, con il concetto di “attività basate su gruppi” e “video musicali interattivi”. Queste idee hanno portato allo sviluppo di un sistema operativo per “location based venues” e alla prima “Citizen Dashboard”, un servizio da rendere disponibile ai propri cittadini da parte delle amministrazioni pubbliche.

Marc è stato coinvolto in diversi progetti di “città digitale”, alla continua ricerca di nuovi servizi da sviluppare su infrastrutture a larga banda cittadine. Oggi Marc e Digital City Mechanics sono impegnati nello sviluppo di un progetto a Kansas City che prevede lo sviluppo di servizi basati su connessioni domestiche da un gigabit.

Tim è l’official partner di State of the Net 2012

Tim è l’official partner di State of the Net 2012. Siamo lieti di annunciarvi il partner che ci accompagnerà nell’edizione della conferenza che prenderà vita tra un mese a Trieste. [Read more…]

Tim Callington

Tim è il direttore della divisione Digital di Edelman, la più grande società di pubbliche relazioni del mondo. Lavora con una vasta gamma di aziende e organizzazioni, aiutandole a cambiare il modo in cui comunicano e funzionano al fine di poter formare connessioni migliori con le persone per loro più importanti: dai clienti agli azionisti, dai legislatori ai dipendenti.

Con base a Londra, Tim ha avuto la fortuna di lavorare con diversi grandi brand nelle più diverse industrie. Alcuni dei clienti più recenti sono BBC, Anglo American, Unilever, Aviva, AstraZeneca e Rolls Royce. La sua specialità è l’integrazione di tecnologie sociali nelle business practices e nelle attività di comunicazione dei propri clienti.

Partendo dal suo background nelle pubbliche relazioni, e avendo lavorato con aziende come Microsoft, Orange e Motorola, Tim crede che le tecnologie digitali e sociali offrono l’opportunità di costruire culture partecipative attorno ai brand, fondate sul dialogo e per mutuo vantaggio di clienti, stakeholder e i brand stessi.

Potete seguire Tim su Twitter.

Ton Zijlstra

 Ton Zijlstra è un libero professionista, specializzato in consulenze nell’ambito del “change management”. Il background di Ton spazia dalla filosofia alla tecnologia, a cui si aggiungono più di 15 anni di esperienza nell’ambito del knowledge management e del change management. Assieme a sua moglie, Elmine, vive a Enschede, nella zona orientale dei Paesi Bassi.

A partire dal 2008 è stato coinvolto in iniziative legate all’open data, che ritiene essere una delle principali sfide nel futuro della pubblica amministrazione, dei cittadini e delle imprese. Su questo tema ha lavorato e lavora con diverse organizzazioni governative nazionali e internazionali. Nel 2009 ha scritto il primo rapporto esplorativo sull’Open Data per il governo olandese, e per la stessa organizzazione, i primi piani per il portale nazionale nel 2010.

Nel 2008 è stato inoltre tra i co-fondatori del gruppo attivista olandese ‘Hack de Overheid‘ (Hack the government) che ha lo scopo di promuovere l’adozione di open data. Nella sua città, Enschede, ha attivato un gruppo open Data locale, e offre a titolo gratuito il suo tempo all’amministrazione comunale usando il motto “mi potete pagare rendendo pubblici i vostri dati”. Nella sua funzione di project leader per l’iniziativa ePSIplatform, si occupa della promozione e la facilitazione di progetti open data nell’ambito dell’Unione Europea, per conto della Commissione Europea.

Nel tuo tempo libero Ton lavora su un’altro fronte della rivoluzione digitale: digital manufacturing e FabLabs. È il presidente della FabLab Foundation di Belogio e Olanda, una rete di 13 FabLabs. Il progetto per quest’anno è la creazione di un mini-FabLab a casa sua. È inoltre membro del consiglio direttivo della community Ambtenaar 2.0 (Impiegato Statale 2.0), che si occupa del cambiamento dei metodi di lavoro nella pubblica amministrazione grazie all’uso di social-media, co-creation e open data.

Ton racconta i suoi interessi sul suo blog fin dal 2002.

Roberta Milano

Consulente e docente universitaria, insegna Web Marketing per il Turismo presso la Facoltà di Economia dell’Università di Genova. Ha ideato e organizzato il master universitario in Marketing e Web Marketing Turistico Territoriale. Ha insegnato Web Marketing al Corso di laurea specialistica in Scienze e Tecnologie della Comunicazione e dell’Informazione dell’Università di Genova.

È co-fondatrice di BTO Educational, associazione che si occupa di formazione e ricerca sui temi dell’innovazione turistica e del turismo online.

È stata responsabile, per il tema e-commerce ed e-tourism, del forum Innovatori Jam 2011 organizzato dall’Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione (Presidenza del Consiglio dei Ministri).

È autrice e curatrice del saggio Viaggi in Rete (2011, Franco Angeli) e coautrice del libro Linguaggi Digitali per il Turismo (2010, Apogeo).

Segui Roberta Milano: blog, TwitterLinkedIn, Facebook