Presentato il programma, tutto è pronto per SotN13

presentazione

Due giorni di incontri e conversazioni sullo stato della rete, un evento unico nel panorama italiano e prezioso per il Friuli Venezia Giulia e Trieste che lo ospitano. State of the Net 2013, in programma il 31 maggio e 1° giugno al Molo IV, è stata presentata mercoledì sera a Trieste, al Museo Revoltella, dove il sindaco di Trieste Roberto Cosolini ha fatto gli onori di casa esprimendo «riconoscenza e gratitudine, perché in un momento di grande crisi come quello che stiamo vivendo abbiamo bisogno di iniziative come questa, che accendono lampadine di intelligenza e creatività». «State of the Net mette Trieste nelle condizioni di essere per due giorni capitale di una realtà intellettuale e professionale in straordinaria evoluzione, esaltandone le vocazioni all’innovazione e all’ospitalità», ha aggiunto Cosolini.

Giovanni Iodice, in rappresentanza dell’official sponsor della conferenza Telecom Italia, ha anticipato che sarà possibile partecipare alla conferenza anche a distanza, grazie allo streaming su telecomitalia.com/sotn13. «Siamo felici di essere partner di questa manifestazione. Non potevamo non esserci, dal momento che si parla dello stato della nostra industria, in Italia e non solo in Italia», ha aggiunto Iodice nel suo intervento durante la presentazione ufficiale. «Moltiplicando le connessioni tra le persone, le nuove tecnologie possono stimolare la nascita di idee fondamentali per la ripartenza e per una nuova speranza di sviluppo di questo Paese».

Appassionato l’intervento di Alessandro Gaetano, direttore marketing di Turismo Friuli Venezia Giulia, agenzia regionale per il turismo e platinum partner di State of the Net. «Questo evento è un’eccellenza che ha la nostra regione ed è un motivo di orgoglio per la città di Trieste», ha dichiarato. «È un evento che va nella direzione giusta: siamo in un periodo incredibile della storia del pianeta, in cui le comunicazioni si muovono in maniera liquida e magmatica. Se non ci sono eventi come questi che risvegliano le coscienze, non si va da nessuna parte. Per una regione che è all’avanguardia e guarda alle nuove idee, rappresenta un grandissimo vantaggio competitivo, per il turismo ma anche per tutto l’indotto».

Gli organizzatori di State of the Net, Beniamino Pagliaro, Paolo Valdemarin e Sergio Maistrello, hanno quindi presentato il tema e il programma dell’edizione 2013. Il filo rosso che accompagnerà i due giorni di interventi e conversazioni tra economia, politica, cultura, sport e musica sarà la complessità: come la rete ci aiuta a rappresentare e a fare nuove sintesi della complessità della vita quotidiana, come spesso le aziende si servano delle tecnologie della disintermediazione come nuova sovrastruttura che complica ulteriormente invece di semplificare, come in un’epoca di decisioni veloci e con impatto immediato abbiamo la necessità e la possibilità di fare pensieri lunghi sull’evoluzione della nostra società.

Consulta il programma della conferenza e fai la conoscenza degli ospiti che la animeranno.